Conad Scherma Modica

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri

CALA IL SIPARIO SULLA SECONDA EDIZIONE DEL CMI – UN GRANDE SUCCESSO SPORTIVO E CULTURALE.

E-mail Stampa PDF

Un grande successo, sia tecnico che di integrazione culturale.

Può così riassumersi la seconda edizione del CMI (Club Movement Initiative), progetto voluto dalla Federazione Internazionale che ha visto ancora una volta Modica protagonista assoluta con un allenamento di fioretto iniziato nei primi giorni di settembre e giunto all’epilogo proprio oggi, giovedì 6 ottobre.


Su invito della Federazione Internazionale, infatti, le Federazioni di Armenia, Finlandia, Georgia, Irlanda, Serbia e Olanda hanno inviato a Modica ben sei fiorettisti della categoria under 23: Gaganidze (Georgia), Hovhannesyan (Armenia), Cripwell (Irlanda), Rousu (Finlandia) Stiklica (Serbia) Post (Olanda) .

I sei atleti, coordinati dal direttore del corso, il Maestro Eugenio Migliore, coadiuvato dai Maestri Giancarlo Puglisi e Leandro Giurdanella, dall’istruttore Stefano Pedriglieri e dal preparatore atletico Emanuele Cappello, hanno dimostrato ottime capacità di apprendimento e  grande interesse alle tematiche tecnico-tattiche e agonistiche impartite dai maestri modicani.

Gli atleti, rappresentanti di Paesi sicuramente in grande evoluzione sotto il profilo della crescita schermistica, si sono confrontati con atleti provenienti oltre che dal sodalizio modicano, dai club di Catania, Siracusa e Ragusa. Occasione unica che ha permesso lo scambio di esperienze e la crescita dell’intero movimento schermistico siciliano.

Lo stage, svoltosi in quattro settimane, si è sviluppato in due sessioni quotidiane, in cui si sono alternate la preparazione fisica, il lavoro di gambe-scherma, le lezioni e  gli assalti, per un totale di 30 ore settimanali.

Non secondario l’aspetto legato all’integrazione culturale e alla scoperta del comprensorio ibleo con l’organizzazione di tour guidati che hanno permesso ai sei atleti di immergersi in un territorio ricco di storia e oggi patrimonio dell’Unesco.

I corsisti sono inoltre stati seguiti da uno staff medico, assistiti da un fisioterapista, da un interprete italiano-inglese e, ogni giorno, è stata assicurata la presenza di un tecnico delle armi. Il corso si è concluso questa mattina a Modica presso Palazzo Grimaldi con la cerimonia di consegna dei diplomi alla presenza del Sindaco della Città di Modica Ignazio Abbate del Vice Presidente FIE e Presidente FIS Giorgio Scarso e del Presidente della Conad Scherma Modica Maria Monisteri.

Grande favore e plauso per l’iniziativa giunge anche dagli sponsor, in primis da Conad Sicilia, Main Sponsor ornai storico della società modicana:

 

"Da oltre 20 anni condividiamo con orgoglio i successi e i grandi risultati che la società modicana ha collezionato nel tempo, costruendo una realtà di riferimento non solo  nel panorama schermistico nazionale, ma anche in quello internazionale e la prestigiosa attività di formazione che si è appena conclusa ne è la più diretta dimostrazione". Lo dice Natale Lia, direttore generale Conad Sicilia. "Conad e la scherma - continua Natale Lia - hanno in comune la strategia, la perseveranza e soprattutto la lealtà, principi indispensabili per uno schermidore e linee guida fondamentali dell'agire della nostra azienda. Crediamo che investire nello sport, significhi prima di tutto contribuire a promuovere tra i giovani valori e principi sani e un corretto stile di vita, fatto di buona alimentazione ed esercizio fisico. E Conad Scherma Modica ha fatto tanto in questa direzione, formando tantissime generazioni di giovani".

 

Destina il 5x1000 alla Scherma Modica

C.F: 90002530880


  • Partner commerciali
  • Partner commerciali
  • Partner commerciali
  • Partner commerciali
  • Partner commerciali
  • Partner commerciali
  • Partner commerciali
  • Partner commerciali
  • Partner commerciali
  • Partner commerciali
  • Partner commerciali
  • Partner commerciali
  • Partner commerciali
  • Partner commerciali